Teatro.

Prima di quest’anno, non ero mai stata a teatro.

O meglio, non di mia spontanea volontà a vedere qualcosa che mi piacesse sul serio.

Ci sono stata anni fa, per vedere qualche spettacolo di danza (okay, si tratta di secoli fa in realtà), e nel periodo delle superiori siamo andati una volta con la scuola a vedere una rappresentazione teatrale fatta da ragazzi poco più grandi di noi, proprio su una classe di scuola.

Qualche giorno fa invece, ci sono stata per la terza volta in quest’anno.

E’, senza dubbio, uno dei posti nel mondo in cui preferisco stare. Uno dei miei preferiti. Uno in cui mi sento bene, a mio agio, in cui mi ci trovo, come fossi a casa.

Ed è tutto ancora più bello quando la persona con cui ci vai lo ama quanto te.

teatro_L

Il 6 novembre poi era il mio compleanno, e il 9 novembre c’era il concerto. Di pianoforte. Il pianista avrebbe suonato Chopin e Liszt. E amo entrambi.

E il mio auto-regalo di compleanno, era essere lì in prima fila.

Tra l’altro, ho deciso di segnarmi pure tutto ciò che andrò a vedere, come una specie di bullet journal del teatro! Sarà bello, tra una decina d’anni, sfogliare le pagine e ricordare volta per volta…

(Cerco di riuscire a far tutto ciò che vorrei ogni giorno, purtroppo spesso non ci riesco. Per dire: vorrei scrivere qui sul blog molto più spesso, ho tanto da dire, ma molte volte manca la voglia e soprattutto il tempo. In ogni caso, spero che stiate tutti bene e vi abbraccio tutti. <3)

Processed with VSCO with c1 preset

La foto di quel momento.

Quello poco prima che si spengano le luci, e solo lui rimane illuminato.

Quando, per un po’, il mondo intorno cessa di esistere.

Annunci

13 risposte a "Teatro."

    1. No ma infatti non aspetterò, questa era la terza volta! E sto pure aspettando mettano gli appuntamenti per la nuova stagione concertistica proprio per fare l’abbonamento, avendo meno di 30 anni lo pago pochissimo! Non vedo l’ora! … grazie mille comunque ☺️ il video è fantastico, geniale!😂

      Mi piace

    1. Shakespeare mi piacerebbe molto, ho pure letto alcune cose sue e vorrei troppo vederle a teatro! 😍 io per ora ho visto solo concerti, perché comunque è la cosa che preferisco vedere/sentire❤️ per i costi ti dirò che qui non sono nemmeno altissimi, per dirti che l’ultima volta ero al centro in prima fila e ho pagato 17€ (per il fatto che è al 50% per chi ha meno di 30 anni)… con l’abbonamento sì risparmia ancora di più, esce qualcosa come 11-12€ a biglietto mi pare, almeno per i concerti! Poi è anche vero che per le opere costa di più a quanto ho visto… comunque grazie mille 😘❤️❤️

      Mi piace

    1. Questa cosa la pensavo anche io, in realtà penso che ci si avvicina pian piano, e alla fine non ci si stacca più… io ho cominciato verso i 15 anni ad ascoltare pianoforte, Allevi e Einaudi, Nyman, assieme ai The Piano Guys, che fanno principalmente cover di canzoni famose (per dirti, anche una di David Guetta ahaha) con pianoforte + violoncello. Ho ascoltato per anni questi qui, poi ad un certo punto ho iniziato ad ascoltare qualcosa di Chopin e Mozart, e da lì le altre cose hanno iniziato a non bastarmi più… per me è stato che più ascoltavo e più le trovavo belle. Ad esempio Liszt, altro compositore per pianoforte, tempo fa non lo riuscivo a trovare bello e musicale perché mi sembrava “troppo”, non so dirti troppo cosa, però mi dava la sensazione di troppo. Troppo “pieno”, e non riuscivo a sentirne la musicalità. Adesso è uno dei miei preferiti. Poi mi piacerebbe anche avvicinarmi all’orchestra pian piano… Comunque sì, l’atmosfera è stupenda ❤ ❤

      Mi piace

    2. Mi intrometto semplicemente per dirti che non è necessario capirla; lasciati emozionare, la capirai dopo, in successivi e iterati ascolti. Prova ad ascoltare, ma fai solo questo, il concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Ciajkovskij.
      Un saluto.

      Mi piace

      1. Me lo segno, ci proverò volentieri! Probabilmente hai ragione, basta ascoltare la prima volta e lasciarsi trasportare, non mi riesce molto facile quando è una musica che non mi appartiene e che non ha in sé parole… ma le darò una possibilità :))

        Piace a 1 persona

  1. Intanto, AUGURI! Anche se in ritardo… ^^’
    Ti sei fatta un bel regalo! Il teatro è bellissimo, soprattutto quando sono spettacoli musicali. Operette e musical sono i miei preferiti, anche se è una passione che nessuno condivide con me, quindi al massimo vado ad uno spettacolo all’anno, con mia nonna.
    Non fare come me, goditi di più il teatro! 😉

    Mi piace

  2. “E’, senza dubbio, uno dei posti nel mondo in cui preferisco stare. Uno dei miei preferiti. Uno in cui mi sento bene, a mio agio, in cui mi ci trovo, come fossi a casa.” Le tue parole mi fanno sentire pienamente compresa! Anche io mi sento a casa ogni volta che vado a teatro, sia per recitare che per vedere uno spettacolo! Per me è un rifugio accogliente che mi fa sognare! E ho scritto proprio un post al riguardo sul mio blog di teatro! (se ti va, leggilo 🙂 ) Tra l’altro l’idea di un bullet in cui annotarsi tutti gli spettacoli da vedere è fantastica!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...