Random pieces of my life.

Aprire un blog può sembrare facile.

E infatti aprirlo, nel senso stretto del termine, lo è. Che ci vuole? Ti iscrivi, inserisci un nome, una e-mail e una password ed ecco che hai subito pronto il tuo piccolo spazio personalizzato. Facile. Ma poi?

Ci devi star dietro. Devi scegliere gli argomenti giusti e, in base al tema del blog, devi stare al passo coi tempi e con tutti gli altri blogger. Richiede tempo, energie, e costanza. Tantissima costanza.

Cosa che io non ho.

E allora, perché sto scrivendo il primo post su un blog che pare essere il mio?

Semplicemente perché scriverò per me stessa, perché mi piace e perché mi piace parlare di cose che mi piacciono, che siano libri, musica, viaggi, sentimenti. Qualsiasi cosa mi passerà per la testa, senza scadenze o altro. Cose a caso.

Random pieces of life, dunque.

Random pieces of MY life.

 

Elisa (ex proprietaria di Odor di Carta)

Annunci

5 risposte a "Random pieces of my life."

  1. Secondo me si può fare come dici tu e poi si aspetta che ti viene la voglia, dopo un post tira l’altro. Un blog non ha scadenze fisse, ad esempio una cambiale sia in denaro sia sentimentale e poi si sa che bisogna essere anche un gatto che cammina in maniera felpata, veloce o acchiappa gomitolo.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...